Home / Chiesa / 8xmille / L’esperienza di serviLo nella Diocesi di Alessandria

L’esperienza di serviLo nella Diocesi di Alessandria

Alessandria

Dalla primavera del 2021, un piccolo gruppo di giovani, tra i 16 e i 25 anni, ogni venerdì pomeriggio si ritrova alla Caritas della nostra Diocesi e, armati di guanti e buona volontà, seleziona con grande cura i prodotti freschi che, rimasti invenduti attraverso i canali della grande distribuzione, vengono donati per poter aiutare chi ha più bisogno. Si chiama “serviLo” (con l’ultima sillaba maiuscola, non a caso) e ce lo siamo fatti raccontare da chi lo vive in prima persona.

Giampaolo Mortara, direttore della Caritas diocesana: «Ad Alessandria cerchiamo, come attività principale, di porre attenzione alle situazioni di fragilità e di povertà. Questi due anni di emergenza sanitaria hanno stravolto il modo di agire e di operare della nostra Caritas. Per esempio, il centro d’ascolto, punto fondamentale per l’incontro, l’ascolto e l’accompagnamento, ha subito una battuta d’arresto e ci si è dovuti reinventare, così da essere vicini alle persone che vivono situazioni di fragilità e vivono la povertà».

Mattia Teruzzi, giovane volontario: «Qui alla Caritas, ogni venerdì, smistiamo il cibo fresco che arriva da alcuni supermercati cittadini. Insieme con altri volontari selezioniamo i prodotti freschi invenduti, tenendo quello che è ancora buono e che si può ancora mangiare: se non ci fosse questo servizio, tutto quando finirebbe inesorabilmente nel bidone dell’immondizia. A me, fare servizio, piace veramente tanto! Quindi, quello che direi a un giovane che quando ti spendi dai tanto, ma ricevi ancor di più indietro, senza aspettartelo».

Giorgia Cavallero, giovane volontaria: «Qui ho ritrovato il senso di comunità e di appartenenza che un po’ mi mancava, dopo aver lasciato il percorso con gli scout. So che può far strano vedere ragazzi così giovani mettersi al servizio, ma in realtà è più comune di quanto si pensi. È anche molto bello: oltre a fare qualcosa per gli altri, riesci anche a trovare nuovi amici, a conoscere tante altre persone, a confrontarti con realtà nuove, che magari sono lontane dalla tua vita di tutti i giorni».

Giorgio Ferrazzi, tutor del Progetto Policoro e direttore dell’Ufficio per la pastorale del lavoro: «Il Progetto Policoro nasce nel 1995, per accompagnare i giovani e le giovani nel mondo del lavoro. Partito tre anni fa nella Diocesi di Alessandria, il Progetto Policoro, fra le sue prime azioni concrete, ha avviato il progetto “serviLo”, per proporre ai giovani uno stile di vita aperto verso gli altri, ma che permettesse loro di crescere. L’esperienza di “serviLo” (così come gli altri progetti della Caritas e lo stesso Progetto Policoro) non sarebbe possibile senza aiuto dell’8xmille alla Chiesa Cattolica. Senza senza il fondamentale contributo delle persone che, nella propria dichiarazione dei redditi, decidono di destinare questa parte alla Chiesa».

Un’esperienza, quindi che ha anche un risvolto formativo, che mette in campo e potenzia alcune competenze relazionali, quelle che oggi vengono chiamate soft-skill, che si rivelano fondamentali anche nel mondo del lavoro. E così, i ragazzi e le ragazze vengono per dare una mano, e ne tornano a casa arricchiti, con una consapevolezza maturata anche grazie ad alcuni incontri di confronto e rilettura. Ora il progetto è a un punto di svolta: si integrerà con nuove esigenze e nuovi scenari avviati insieme con la Caritas diocesana. Ma quanto fatto fino a ora non sarebbe stato possibile senza l’aiuto di tanti che hanno scelto di firmare, destinando l’8xmille alla Chiesa cattolica. Perché non è solo una firma. È di più, molto di più.

Come firmare?

Un piccolo gesto, una grande missione. L’8xmille non è una tassa in più, e a te non costa nulla. Con la tua firma per l’8xmille alla Chiesa cattolica potrai offrire formazione scolastica ai bambini, dare assistenza ad anziani e disabili, assicurare accoglienza ai più deboli, sostenere progetti di reinserimento lavorativo, e molto altro ancora. Come e dove firmare sulla tua dichiarazione dei redditi è molto semplice. Segui le istruzioni riportate sul sito www.8xmille.it/come-firmare.

Giorgio Ferrazzi

Leggi anche altri articoli sull’8xmille:

Check Also

Mauro Facciolo nuovo direttore di “La Vita Casalese”

La Vita casalese Mauro Facciolo è il nuovo direttore di “La Vita Casalese”, settimanale della …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: