Home / Alessandria / La Festa di Santa Lucia: una tradizione che continua

La Festa di Santa Lucia: una tradizione che continua

ALESSANDRIA – La storia degli scout ad Alessandria e don Alessandro Benzi

La festa dell’Immacolata e la festa di Santa Lucia: una di quelle feste a cui gli alessandrini sono affezionati e alla quale per nulla al mondo sono decisi a rinunciare, la festa che per molti prepara al Natale. Dalla metà del secolo scorso la storia della chiesa dei Santi Lucia e Paolo è strettamente legata a quella dello scoutismo alessandrino.

Il Movimento, nato in Alessandria nell’autunno del 1916 quando si formò il primo reparto di scout cattolici, dovette entrare in clandestinità durante gli anni del fascismo; ma alla fine degli Anni 40 il vescovo di allora, monsignor Gagnor, affidò a un giovane sacerdote (don Alessandro Benzi, allora suo segretario) l’incarico di Assistente Ecclesiastico del rinato gruppo scout Alessandria 1 e gli affidò la gestione della chiesa di Santa Lucia (allora in condizioni fatiscenti) e dei locali attigui, dove il gruppo scout poté alloggiare le proprie unità. Grazie all’opera di don Sandro e del gruppo, la chiesa venne risistemata all’interno nella configurazione attuale, con l’altare rivolto verso i ragazzi (precorrendo notevolmente i tempi del Concilio Vaticano II) e contenente i simboli dello scoutismo. Ben presto, come era nelle intenzioni del Vescovo Gagnor, attorno alla chiesa si sviluppò una comunità cristiana vivace composta non solo dai giovani, ma anche dalle loro famiglie e dagli alessandrini che avevano ritrovato un pezzetto della loro città da tempo trascurato. Con la morte di don Sandro avvenuta nella primavera del 1978, il gruppo Alessandria 1 si trovò a gestire in prima persona l’eredità non solo spirituale lasciatale dal Don, così che l’anno successivo, in occasione della festa di Santa Lucia, un gruppo di genitori diede vita a quella che ormai è diventato un incontro tradizionale con la cittadinanza alessandrina: la Pesca di Beneficenza. Anche quest’anno le celebrazioni della festa di S. Lucia avranno la cadenza del triduo che inizierà Sabato pomeriggio con la Messa delle ore 18 e termineranno martedì 13 dicembre con la Messa solenne officiata, per volere della sorte, da uno scout: il nostro Vescovo Guido Gallese.

About Andrea Antonuccio

Check Also

Lisòndria, i ragazzi del “Calcio a cinque”

Matteo Buratto: «Tanta passione, e un progetto che ci sta a cuore: coinvolgere i più piccoli». #sport #Alessandria #calcioacinque #isognisonocontagiosi #LaVoce

Lascia un commento