Home / Prima pagina / Granello di senape / Ma cos’è la destra, cos’è la sinistra?

Ma cos’è la destra, cos’è la sinistra?

Tutti noi ce la prendiamo con la Storia, ma io dico che la colpa è nostra, è evidente che la gente è poco seria, quando parla di sinistra o destra.
Ad Alessandria ha vinto la destra, definita centro destra. La sinistra ha perso perché non è stata abbastanza di sinistra, infatti la coalizione era di centro sinistra.
Ma hanno perso anche il Quarto polo, le liste civiche e i Cinquestelle.
Molti sono preoccupati di come governerà la destra, altri sono contenti perché finalmente la sinistra non è più al governo. A questo punto, come Gaber, è lecito chiedersi: ma cos’è la destra, cos’è la sinistra?
Dall’Unità d’Italia, siamo abituati a definire le scelte politiche secondo questi due grandi blocchi. Per esempio, classicamente, l’uguaglianza è di sinistra, l’antiuguaglianza è di destra.
Ma i cattolici da che parte stanno?
Per me, l’uguaglianza non è un criterio sufficiente, perché è scientifico, definisce. I cattolici, stanno dalla parte della verità, dalla parte dell’Amore, che riconosce le differenze, ma non si arresta perché guarda al cuore. Non importa che tu sia diverso o uguale, importa il dialogo del cuore orientato alla verità che è il Salvatore.
Buon lavoro quindi al nuovo sindaco e alla sua squadra, fatta di uguali e di diversi.

 

 

Enzo Governale

About Veronica Privitera

Check Also

AVVENTO – Un tempo indispensabile

Intervista al professor Renato Balduzzi sul nuovo ciclo di incontri.

Lascia un commento