Home / Alessandria / Sport / Grigi / Grigi, prima vittoria cercasi

Grigi, prima vittoria cercasi

Serviva un cambio di rotta. Deciso, netto. Proprio come netta era stata la sconfitta nella prima in casa con il Livorno. E mister Stellini – che alla vigilia aveva sottolineato la necessità di una maggiore brillantezza e freschezza – rivoluziona gioco e uomini. E qualcosa di diverso si è visto. Non ancora nel risultato, con il primo successo che ancora latita nel ruolino di marcia dei grigi, ma almeno nell’atteggiamento e nella voglia di crederci e provarci. All’Artemio Franchi, di fronte alla capolista Siena, sono sei i cambi rispetto alla gara di Vercelli e, a parte l’inserimento di Gozzi al posto dell’infortunato Giosa, sono tutti dovuti a scelte tecniche: dentro quindi Ranieri, Nicco e Bellomo in mezzo al campo, mentre in attacco la coppia è quella formata da Bunino e Fischnaller, con Gonzalez e Marconi che si accomodano in panchina. «Siamo soddisfatti, perché abbiamo avuto le risposte che cercavamo – il commento del tecnico – Siamo riusciti a fare una buona prestazione contro la prima della classe e con un pizzico di fortuna in più avremmo anche potuto vincere. Le scelte si fanno in base a quanto si vede in settimana, ma tutti hanno dato un grande contributo: abbiamo avuto risposte dai ragazzi che hanno giocato oggi, così come da chi non ha giocato o è subentrato a gara in corso. Abbiamo una rosa di 25 elementi sui quali puntare». Se quindi qualcosa di positivo si è visto, lo stesso non può ancora dirsi per la classifica, con l’Alessandria che resta nella zona bassa, a tre punti, mentre in vetta, a quota 13, forte del terzo successo consecutivo, resta solitario il Livorno (2-0 sulla Pistoiese), seguito a due lunghezze dal Siena e a tre dall’Olbia (vittorioso in casa 2-0 sul Pontedera). Con le prime sette posizioni occupate da formazioni che non hanno ancora osservato il turno di riposo, frenano Carrarese e Viterbese, quarte a 9 punti e sconfitte rispettivamente a Monza (4-0) e in casa dalla Giana Erminio (2-3). Resta però fermo il pensiero di Stellini: «Più che guardare gli altri, stiamo aspettando noi stessi. E stiamo lavorando per crescere». E per cercare la prima vittoria. Domenica, intanto, si torna a giocare a Vercelli: avversario l’Arezzo del neo mister Pavanel che lunedì sera è stato sconfitto in casa dalla Lucchese. Al «Piola» fischio di inizio alle 16.30.

About Veronica Privitera

Check Also

Grigi, a sorpresa Di Masi sceglie Marcolini

Dopo il ko con la Viterbese Esonerati Stellini e Sensibile.

Lascia un commento