Home / Insegnamento / Corsi di aggiornamento per docenti

Corsi di aggiornamento per docenti

Partirà martedì 3 ottobre nella parrocchia Cuore Immacolato, in via Monteverde 2 ad Alessandria, il corso di aggiornamento di 25 ore per insegnanti di religione organizzato dalla diocesi di Alessandria e dal centro per la formazione Diesse, intitolato “L’eredità cristiana e i compiti della scuola in una società pluralista”. Ne parliamo con l’organizzatore, professor Angelo Teruzzi. In che cosa consiste questo corso?«È un corso di aggiornamento per insegnanti di religione, anche se le conferenze sono aperte a tutti. I laboratori sono ovviamente riservati esclusivamente agli iscritti. Inizierà martedì 3 ottobre e si articolerà in sei tappe fino a giugno, con l’intervento di esperti che metteranno a fuoco il problema che affrontiamo, quello del passaggio generazionale e di come trasmettere ai giovani patrimonio e tradizione cristiana. Il titolo di questo percorso è infatti “L’eredità cristiana e i compiti della scuola in una società pluralista”». Vuole parlarci nello specifico degli incontri? «Martedì 3 ottobre alle 17 si comincerà, dopo una mia introduzione, con una video presentazione del capolavoro di Giotto nella Cappella degli Scrovegni, a cura del professor Roberto Filippetti. Venerdì 17 novembre, dalle 21 alle 23, per consentire a un pubblico più vasto di partecipare, il professor Paolo Pagani, ordinario di filosofia all’università di Venezia, terrà una lezione sul post-umanesimo, e quindi sui problemi della società odierna in cui l’idea di uomo e i valori umani sono in crisi. Monsignor Guido Gallese martedì 5 dicembre parlerà dell’incidenza del Natale nella vita e nella cultura. A febbraio sarà affrontato dal professor Paolo Ravazzano un argomento più tecnico, cioè come tradurre in competenze i contenuti culturali di cui si parlava prima. Ad aprile il professor Franco Nembrini, noto come grande comunicatore sulla Divina Commedia, sulla quale ha tenuto anche una serie di lezioni televisive, ci introdurrà al percorso di Dante». Com’è nata l’idea di questo corso? «Nasce come sviluppo dei due precedenti corsi di aggiornamento, tenuti dal 2015 a oggi, da cui è nata l’esigenza di mettere a fuoco i contenuti specifici della trasmissione culturale. Questo può essere riassunto con questa frase di Goethe: “Quello che tu erediti dai tuoi padri, riguadagnatelo per possederlo”. Speriamo possa nascere una coscienza più grande della responsabilità educativa dell’adulto, e che sia l’inizio di un lavoro per trovare sviluppi didattici idonei alle diverse età studenti».

About Veronica Privitera

Lascia un commento