Home / Rubriche / Laudato si’ – La zucca e lo yogurt, per tornare in linea con gli avanzi delle Feste.

Laudato si’ – La zucca e lo yogurt, per tornare in linea con gli avanzi delle Feste.

Dopo Natale e Capodanno, giorni in cui siamo stati invitati ad abbuffate con amici e parenti, rimanere in linea è una speranza vana e mal riposta. Ma tra un pranzo luculliano, un brindisi con gli amici e una cena aziendale durante le vacanze natalizie, ecco qualche idea per riprendere la linea: puntate a cibi leggeri che vi facciano riprendere il contatto con il vostro stomaco ma senza rinunciare al gusto. Per mettere insieme un po’ di zucca e lo yogurt che vi avanza in frigo, abbiamo trovato questo ottimo spunto sul libro “Le ricette Smartfood” di Eliana Liotta e Lucilla Titta edito dalla Rizzoli. Per preparare questa delizia bastano 45 minuti. Mondate 1 kg di zucca già sbucciata e due scalogni: tagliate a tocchetti la prima e affettate i secondi. Unite tutto insieme in una pentola con 750 millilitri di brodo e 1 cucchiaio di olio, un po’ di sale e una stecca di cannella. Mettete il coperchio e cuocete a fuoco medio
per circa mezz’ora, aggiungendo altro brodo se necessario. Quando la zucca sarà tenera, eliminate la stecca di cannella e frullate il tutto, ottenendo una crema piuttosto densa, ma non troppo, aggiungendo eventualmente altro brodo, ben caldo. Regolate di sale e distribuite la crema nei piatti: per ciascuno versate al centro un cucchiaio raso di yogurt vegetale o vaccino (ma rigorosamente bianco) e una spolverata di cannella in polvere, e due cucchiaini di olio extravergine tutto intorno. Gli yogurt, vaccini o vegetali, sono delle ottime alternative per preparazioni culinarie leggere ma al contempo saporite, al posto di burro e panna. Vincono sempre i bianchi, non dolcificati: gli yogurt aromatizzati o alla frutta arrivano a contenere anche 17 grammi di zucchero al vasetto, l’equivalente di tre cucchiaini.

Zelia Pastore

Check Also

Polenta concia: i segreti di Chef Giorgio di Favorite!

IN CUCINA CON FAVORITE! Polenta concia… top! I segreti dello chef Giorgio Nel menù del …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d