Home / Alessandria / Sport / Grigi / Grigi, serve una reazione: arriva il Montevarchi

Grigi, serve una reazione: arriva il Montevarchi

Dopo la sconfitta di Ancona (3 a 0)

Sabato sono bastate due disattenzioni, e appena sette minuti, per decidere la partita allo stadio Del Conero di Ancona: se infatti per buona parte del primo tempo l’Alessandria aveva provato a contenere un avversario senza dubbio più forte sulla carta, dopo la rete di D’Eramo in pieno recupero e la successiva di Moretti in avvio di ripresa il confronto non ha più avuto storia, con un punteggio andato solo ad arrotondarsi nel finale con la terza marcatura siglata in contropiede da Mattioli.

Se è vero, come non ha mancato di sottolineare mister Rebuffi, che vista la diversità di obiettivi non era certo quella in terra marchigiana la gara che potesse cambiare la stagione dei grigi, altrettanto vero è come – a 180 minuti dalla fine del girone di andata – certi errori siano meno giustificabili e inizino a pesare tremendamente in una situazione che, per diversi motivi, resta più delicata che mai (a proposito, sul fronte societario sono da registrare le dimissioni del segretario generale Stefano Toti).
«Questi sbagli si pagano caro e rischiano di compromettere il nostro cammino – ammette Rebuffi – Dispiace perdere per disattenzioni evitabili, ma l’importante ora è resettare il più velocemente possibile e ripartire pensando alla prossima sfida».
Che sarà delicata, visto che al Moccagatta – nell’ultima di andata tra le mura amiche – arriverà l’Aquila Montevarchi, ovvero una delle avversarie in chiave salvezza: 13 punti in classifica (uno in meno dei Grigi) e reduce dalla sconfitta subita in casa per mano del Pontedera, è anche alle prese con il cambio di guida tecnica dopo le dimissioni di Malotti.
Una gara insomma in cui l’Alessandria dovrà dimostrare di aver girato pagina e, soprattutto, provare a sfruttare al massimo il peso specifico di uno scontro diretto, cosa accaduta al momento solo con il San Donato Tavarnelle, viste che i match con Olbia, Vis Pesaro e Fermana hanno fruttato un punto ciascuno e quelli con Imolese e Recanatese nessuno. Sabato il fischio di inizio è previsto per le 14.30.

Marina Feola

Check Also

Meno male che Di Masi c’è

“La testa e la pancia” di Silvio Bolloli Vediamo di fare un breve riassunto delle …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: