Home / Rubriche / Laudato si / Gnocchi arancioni, recuperare al meglio carote e verdure

Gnocchi arancioni, recuperare al meglio carote e verdure

LAUDATO SI’ – Nella dispensa giacciono desolate delle carotine abbandonate? Oppure avete lessato un’abbondante quantità di questa verdura tagliata a rondelle e ora non sapete che farvene? Niente panico: esistono tante preparazioni che le recuprerano e sono in grado di dare una seconda vita culinaria ai vostri avanzi. La ricetta che vi proponiamo ce l’ha suggerita Antonella Iannone, cuoca e foodblogger su Incucinapuoi.it che organizza corsi di cucina per piccini in Trentino. Per giovani apprendisti dai 6 agli 11 anni si può azzardare un primo piatto colorato e un po’elaborato, come gli “gnocchi arancioni”: “Munitevi di un pelapatate e sbucciate 300 grammi di carote crude; Fatele tagliare dai bambini a pezzettini e cuocetele a vapore, finché non saranno diventate tenere.

Una volta che si saranno intiepidite, il bimbo potrà schiacciarle con la forchetta, aggiungere 150 grammi di ricotta e mescolare per bene. A questo punto prendete una ciotola più grande e versateci 350 grammi di farina 00, un pizzico di sale e la purea che avrete creato di carote e ricotta. Impastate gli ingredienti e alla fine aggiungete l’uovo: amalgamate bene il tutto, fino ad ottenere un panetto morbido e compatto. È il momento di tagliare un pezzettino di impasto e, con le mani, dar vita ai classici cilindretti. Con l’aiuto di una spatolina apposita, fate tagliare ai piccini i singoli gnocchi. Una volta pronti, devono essere cotti nell’acqua bollente: li potrete scolare appena vengono a galla. Serviteli caldi, anche con un condimento semplice come olio, burro e grana”. Un’altra opzione, sempre facile e veloce e soprattutto preparabile dai piccoli, è il sugo alla ricotta: in un piatto fondo, mescolate un vasetto di ricotta con un filo d’olio e una spolverata di pepe nero (o bianco, ancor più delicato).

Servite gli gnocchi nel piatto e mettete in cima una cucchiaiata di questa salsina gourmet!

About Redazione La Voce Alessandrina

Check Also

Il giornale «pretino»

La crisi che da anni ha travolto il mondo dell’editoria tradizionale continua, giorno dopo giorno, …

Lascia un commento