Home / Rubriche / Collezionare per credere / Ai poster l’arduo selfie

Ai poster l’arduo selfie

La tentazione di scattare un selfie con Jack Sparrow, Terminator, Superman, Papa Francesco o Darth Vader è irresistibile? I cari vecchi poster appesi alle pareti non bastano più?!
Finalmente non saremo più costretti a corrompere cassieri e negozianti per aggiudicarci quelle gigantesche sagome di cartone che normalmente sono esposte, come pannelli pubblicitari, all’entrata dei cinema o nelle vetrine dei negozi.
La nuova mania consiste nel collezionare le sagome di cartone a grandezza naturale di atleti, cantanti, celebrità del cinema, Vip, personaggi di serie televisive e dei videogiochi… Infatti
esistono alcuni siti web, come “allposters.it”, tutti dedicati a questa raccolta, oltre a numerosi negozi cittadini fra cui la fumetteria “Cosmic Shop” in via Ghilini, “Party Land” in via Plana, “Giokinfesta Ballon” in via Savonarola e così via…
Anche l’attesissima rassegna a cadenza annuale “Alecomics” sarà un terreno molto fertile per acquistare le sagome più ricercate e rare. D’altro canto solo i soggetti “cult” vengono prodotti ogni anno; arredare la cameretta dei bambini con le sagome di Dumbo o Bambi non sarà mai difficile, ma reperire il cartonato di un evento in particolare potrebbe, al contrario, diventare molto arduo col passare del tempo. Perciò chi desidera investire in questa collezione, il costo si aggira sui venti, venticinque euro a sagoma, può confidare in acquirenti disposti a spendere cifre folli per una
sagoma “di nicchia”. Un po’ come avveniva in passato per una locandina originale di pellicole alla “Via col vento”, che scatenava (e scatena ancora!) aste astronomiche.
Queste sagome, chiamate “cardboard cutout”, sono stampate su cartoncino spesso, di solito fornite di una base a cavalletto: si reggono da sole e risultano facili da spedire e assemblare. Nel settore dei cartonati (in inglese “stand up”, lett. “pannelli pubblicitari”) da collezione sono molto apprezzati anche gli “stand in”: questi supporti prevedono spazi vuoti in cui inserire volti o parti del
corpo, a mo’ di scherzosa cornice (“frame”). E’, quindi, possibile correre insieme a Usain Bolt o esibire muscoli scolpiti da veri body builder senza fare sforzi ! Si possono trovare in commercio scenari, caricature e sfondi divertenti in cui mettere la propria faccia per alzare la coppa del mondo, diventare un super eroe o compiere un’azione titanica, senza scomodare digitali fotomontaggi. La moda di scattare fotografie sfruttando questo simpatico artificio è abbastanza datata; la si ritrova in vecchie pellicole americane, di solito in prossimità di fiere e luna park.
Concludo con un aneddoto autobiografico: da piccolissima avevo ricevuto, come regalo di compleanno, una Pantera Rosa cartonata e la impiegai per misurare l’altezza. Col tempo fui costretta a relegarla in cantina dal momento che era troppo ingombrante, l’unica pecca di questa raccolta!

 

Mara Ferrari

About Veronica Privitera

Check Also

Per il bene della schiena

Meno farmaci, più sport: diamoci una mossa! #insalute #benessere #sport

Lascia un commento