Home / Brevi Paesi / A Predosa l’occhio digitale della legge

A Predosa l’occhio digitale della legge

Il ripristino della videosorveglianza è iniziato nel 2016, è continuato nel 2017 e sta terminando nel 2018. Occhi elettronici di nuova generazione assicureranno immagini più puntuali e dettagliate anche di notte. Il potenziamento riguarda l’area del palazzo municipale e il parco castello, piazza Matteotti, via Ovada e via Viazzi, le frazioni Castelferro e Mantovana, l’area del serbatoio principale dell’acquedotto comunale in prossimità della strada comunale Predosa–Mantovana. Con una spesa di 15 mila euro è stata riconsiderata la funzionalità degli impianti, installati nel 2006 con l’aggiunta di una postazione a Predosa. Un secondo ampliamento ha visto due nuove telecamere sulle vie d’accesso a Predosa. “Rispetto alle previsioni iniziali sono comparse soluzioni più evolute dal lato tecnologico” spiega il sindaco Giancarlo Rapetti. Nei giorni scorsi l’installazione delle nuove telecamere in piazza Matteotti si è svolta sotto l’occhio vigile del nuovo agente di polizia municipale. “Le nuove telecamera ampliano i campi visivi e conferiscono più qualità alle immagini”, commenta il nuovo responsabile del servizio di Polizia locale Silvano Marenco.

Check Also

Una serata con “I ponti di Madison County”

Nella biblioteca di Casal Cermelli, il film tratto dal romanzo di Robert James Waller Giovedì 20 …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d