Home / Paginone / Cardinal Gualtiero Bassetti: Obiezione di coscienza diritto fondamentale

Cardinal Gualtiero Bassetti: Obiezione di coscienza diritto fondamentale

“Le leggi non nascono perfette, vanno integrate e perfezionate. L’obiezione di coscienza è un diritto fondamentale. Non va riconosciuto soltanto alla persona ma anche a livello di strutture”. Lo ha detto oggi pomeriggio il presidente della Conferenza episcopale italiana, cardinal Gualtiero Bassetti, parlando di biotestamento a margine della conferenza “Il nuovo volto dell’integrazione”, organizzata dalla Cisl, a Roma. Il porporato ha indicato un rischio possibile: “Se in una struttura cattolica non viene riconosciuta l’obiezione di coscienza, allora le chiudiamo tutte. E questo credo che non lo voglia nessuno. Si cercherà quindi di fare un cammino insieme, di perfezionare”. Il presidente della Cei non nasconde il “pericolo di una deriva verso l’eutanasia” con la legge recentemente approvata. Per questo motivo, “abbiamo ribadito i diritti fondamentali che per noi sono irrinunciabili, come l’idratazione e la nutrizione, le cure palliative. Il tutto finché possibile. Siamo d’accordo che l’accanimento terapeutico non è rispettoso della persona. Ma questo lo aveva già detto Paolo VI”.

Fonte Agensir

About Alessandro Venticinque

Check Also

Radio Vaticana: il rosario del Papa e la nuova edizione del “Vangelo dentro”

a la programmazione di Radio Vaticana Italia per il periodo quaresimale. A partire da domenica …

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: