Home / La recensione / Dinamiche educative nella Bibbia

Dinamiche educative nella Bibbia

“La recensione” di Fabrizio Casazza

Il tempo liturgico della Quaresima rappresenta per il credente una particolare opportunità di crescere nelle virtù. Una via che non può certamente mancare è un ascolto più intenso della Parola di Dio: la lettura meditata e orante delle pagine bibliche nutre una sana spiritualità, orienta una preghiera autentica, alimenta prassi pastorali appropriate.

Crescere con Dio (Città Nuova, pp 97, euro 15) è un testo che aiuta sicuramente in questo percorso, innanzi tutto grazie alla speciale competenza dell’autore, don Dionisio Candido, Ordinario di Sacra Scrittura presso l’Istituto Superiore di Scienze Religiose di Siracusa e Responsabile del settore dell’apostolato biblico presso l’Ufficio Catechistico della Conferenza Episcopale Italiana. Il punto di partenza è la constatazione che l’amicizia che Dio offre si configura come alleanza, la quale però, a differenza dei trattati umani, è unilaterale: l’arcobaleno collocato in cielo dopo il diluvio universale mostra l’irrevocabile volontà di JHWH di rimanere fedele al suo popolo nonostante il tradimento da parte di questo.

In tal senso l’osservanza della legge data a Mosè «non è fine a se stessa, ma è il modo in cui si può custodire la grazia già ricevuta» (p. 17). La prescrizione delle norme serve a «tirare fuori l’umanità dalle sue tante schiavitù, insegnandole a camminare» (p. 39), ossia a vivere in modo etico, accettando la condizione creaturale, senza pretendere di poter essere arbitro del bene e del male. Si tratta evidentemente di un percorso non lineare e pacifico ma pieno di cadute e ostacoli, che tuttavia non devono scoraggiare perché da quando Gesù, fatto uomo nel grembo della Vergine Maria per opera dello Spirito Santo, è risuscitato dopo l’uccisione e vive nella gloria del Padre, le ferite umane sono irreversibilmente entrate nel mondo divino.

«Il Figlio di Dio non era così prima dell’Incarnazione, della Passione e della morte in croce. Dio è cioè cambiato, non sarà più quello di prima: adesso porta in sé eternamente la paradossale antinomia di un corpo risorto con i segni di un’umanità ferita. Resterà in eterno il Vivente Ferito» (p. 87).

Segnaliamo che l’autore del libro per conto dell’Ufficio Catechistico Nazionale guiderà un corso di brevi esercizi spirituali nella modalità online tramite la piattaforma Cisco Webex Events nei giorni 9-10-11 marzo dalle ore 19 alle ore 19.30. Informazioni e iscrizioni sul sito catechistico.chiesacattolica.it.

Leggi altri articoli de “La recensione”:

Check Also

La Giornata mondiale della Gentilezza

“Il punto di vista” La giornata è passata, ma resta il messaggio sempre attuale. Con …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: