Home / Patronato acli / Patronato Acli – A casa senza motivo
Clicca e abbonati

Patronato Acli – A casa senza motivo

Cosa può fare un lavoratore quando viene licenziato senza un motivo, ovvero in caso di licenziamento illegittimo? Quali passi fare per opporsi al licenziamento e soprattutto ha diritto a un indennizzo? Quando un lavoratore ritiene di essere stato licenziato ingiustamente, senza un motivo dal suo datore di lavoro, ha tempo sei mesi per fare opposizione al licenziamento. Può scrivere personalmente al datore di lavoro oppure farsi assistere o da un patronato o da un sindacato. Inizialmente si può cercare un accordo tra le parti ma non sempre questo accade. In caso in cui risulti impossibile un’intesa tra le parti, il risarcimento per i licenziamenti non giustificati è di due mensilità per ogni anno di servizio, con un minimo di 6 e un massimo di 36 mensilità. Per le aziende con meno di 15 dipendenti l’indennizzo è di una mensilità per ogni anno fino a un massimo di 6. Nel caso dei licenziamenti giudicati discriminatori è prevista la reintegrazione in azienda.

Per maggiori informazioni: Acli Sede Provinciale, via Faà di Bruno 79 -15121 Alessandria. Tel. 0131 25 10 91. Segretariato Sociale di Valenza, c/o Comunità Parrocchiale, via Pellizari 1 -15048 Valenza. Tel. 0131 94 34 04

Check Also

Patronato Acli – Inail agli eredi

Quando il coniuge titolare di una rendita Inail viene a mancare il coniuge superstite può …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: