Home / Il Vangelo e la Biro

Il Vangelo e la Biro

Accorgersi

Il Vangelo e la biro Nell’ottava di Natale la liturgia ci ha proposto il brano di Luca che racconta la presentazione di Gesù al tempio trascorsi gli otto giorni dalla nascita. Possiamo immaginare una giornata qualunque al tempio, con molta gente per i riti ordinari. Solo due anziani, Simeone e …

Read More »

Coerenze

Il Vangelo e la biro Il Vangelo di Matteo (7,21-29) ci pone di fronte a una scelta: ascoltare le parole di Gesù e metterle in pratica, oppure condurre una vita apparentemente religiosa e poi avere comportamenti o stili di vita disallineati. Già il profeta Isaia ci metteva in guardia: «Smettete …

Read More »

Anche noi in missione

Il Vangelo e la biro La liturgia ci ha riproposto, nelle settimane scorse, la missione degli apostoli. Questi sono inviati da Gesù senza una meta certa ed un riparo sicuro. Dice loro: “Non prendete nulla per il viaggio, né bastone, né sacca, né pane, né denaro e non portate due …

Read More »

Incontri in periferia

Il Vangelo e la biro Alla periferia della città di Nain due cortei si incontrano. Gesù con il suo seguito di discepoli e gente comune sta entrando in città; una donna vedova, in lacrime, sta uscendo per accompagnare nel suo ultimo viaggio verso la tomba l’unico figlio. La donna non …

Read More »

Inquieti per la giustizia

IL VANGELO E LA BIRO di Roberto Massaro Il Vangelo di qualche domenica fa ci ha sferzato con queste parole di Gesù: «Pensate che io sia venuto a portare pace sulla terra? No, io vi dico, ma divisione» (Lc 12,51). Parole dure, difficili da comprendere se di Lui ci siamo …

Read More »

Con papa Francesco

IL VANGELO E LA BIRO Nei giorni scorsi abbiamo celebrato i santi Pietro e Paolo. Una festa intimamente legata alla figura del Papa che di Pietro è il successore. «Tu sei Pietro e su questa pietra edificherò la mia Chiesa». Gesù per costruire la sua Chiesa ha avuto bisogno della …

Read More »

La fede s’incarna

IL VANGELO E LA BIRO La fede s’incarna Nell’Antico Testamento il mare è descritto come popolato da mostri impressionanti e, pertanto, nella mentalità degli israeliti questi è simbolo di morte. Per un popolo fatto principalmente di pastori, abituati a vivere in zone desertiche, il mare evoca, quindi, senso di paura …

Read More »