Home / Rinnovamento nello Spirito Santo / Rinnovamento nello Spirito Santo – «Annunciare che Dio ci ama!»
Clicca e abbonati

Rinnovamento nello Spirito Santo – «Annunciare che Dio ci ama!»

Domenica 7 ottobre, dalle ore 15, nell’oratorio della chiesa di San Rocco ad Alessandria il Rinnovamento nello Spirito incontra i bambini che iniziano l’anno catechistico, insieme con le loro famiglie. Abbiamo chiesto a Emanuela Guerci, coordinatrice per i gruppi del Rinnovamento nella diocesi di Alessandria, di spiegarci di che cosa si tratta.

Emanuela, da dove nasce questa iniziativa?
«Nasce da un’idea di “Ambito di evangelizzazione famiglia”, all’interno di Rinnovamento. Il punto di partenza è l’aver constatato come sempre più famiglie mandano i figli al catechismo o per una tradizione, o come una delle tante cose da fare. Ecco, forse si è perso un po’ il senso del vivere veramente il cristianesimo. Nelle nostre parrocchie in pochi continuano a fare un cammino di fede, e questo è un peccato».

Puntate più ai genitori o ai figli?
«A entrambi, e allo stesso modo. Domenica, infatti, ci saranno momenti per i genitori, momenti per i figli e momenti per i bimbi più piccoli. Faranno tutti un percorso molto simile, che si basa sulla Parola del Vangelo di domenica 7: “Lasciate che i bambini vengano a me, non glielo impedite: a chi è come loro infatti appartiene il regno di Dio’’ (Mc 10,14b)”. Tra l’altro, vorrei ricordare anche che domenica è la festa della Madonna del Rosario. Quella che proporremo è una dinamica di primo annuncio, che passa proprio attraverso le varie fasi del Santo Rosario. E infatti le famiglie ne realizzeranno uno durante la giornata».

Qual è il punto importante di domenica?
«Il fulcro di questo evento è ritornare a vivere l’amore di Dio, riscoprire che Dio ci ama, è vivo, è con noi e non ci abbandona mai. Se noi facciamo questa esperienza è ovvio che poi tutto acquista un senso diverso. Gesù è una persona che possiamo conoscere solo facendone esperienza. Abbiamo avuto il grande appoggio di don Emanuele, che ha voluto questo incontro proprio all’inizio dell’anno catechistico, coinvolgendo le famiglie interessate».

Replicherete in altre parrocchie?
«Questa di domenica è un’esperienza “pilota”. Sarebbe bello riproporla ancora: decideremo in base ai frutti che vedremo».

In quanti sarete?
«Domenica sono coinvolte 17 famiglie, mentre noi di Rinnovamento saremo in 25. La cena finale sarà il momento più importante, perché ognuno potrà condividere il proprio pensiero su quello che ha vissuto durante il giorno. A noi interessa una sola cosa: annunciare che Dio ci ama!».

Andrea Antonuccio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: