Home / Alessandria / Sport / Grigi / Grigi, ora i playoff: ecco la Pro Vercelli
Clicca e abbonati

Grigi, ora i playoff: ecco la Pro Vercelli

Non si può certo dire che l’ultima giornata di campionato sia stata avara di emozioni, con la sfida per la promozione diretta che si è decisa solo al minuto 89 quando, con il Piacenza sotto di due reti a Siena, l’Entella (gol di Mancosu) è riuscita ad avere la meglio sulla Carrarese. Emozioni che non sono mancate anche al Moccagatta, non tanto per la gara con l’Albissola, indirizzata subito nel verso giusto con il gol di Maltese al 17’ e archiviata con il raddoppio di De Luca al 34’ e Akammadu al 90’, quanto per l’attenzione rivolta a Lucca, dove solo un successo dei padroni di casa avrebbe consentito di agganciare al decimo posto il Pontedera e di essere davanti in virtù degli scontri diretti. E così è stato, con il rigore trasformato da Lombardo al 68’ che consente ai toscani di giocarsi i playout con il Cuneo.

«Fino almeno al ventesimo del secondo tempo non ho chiesto notizie, perché ero concentrato sulla nostra di gara – ammette mister Colombo – Chiaro che ci credevo, dopo il successo nello scontro diretto. Adesso, senza troppe tensioni, andiamo a giocarci questa partita, perché la squadra, nonostante tutto, ha dimostrato di non arrendersi mai e di saper- si rialzare dopo ogni sconfitta. Ce lo siamo guadagnato il traguardo, che può essere minimo ma che quando sono arrivato era francamente insperato, visto che accusavamo un distacco di 13 lunghezze dal Pontedera e di 10 dal Novara, che occupava la decima posizione. Naturalmente la soddisfazione per un obiettivo raggiunto non deve spostare il giudizio su un’intera annata, anche se spesso il risultato tende a nascondere tutto: se si vince va bene, men- tre se si perde ci sono analisi più approfondite. Invece è proprio quando si fa bottino pieno che si rischia di sopravvalutare determinate situazioni, mentre bisognerebbe sempre avere la capacità di essere obiettivi».

Impossibile quindi pensare che non si stia già lavorando per l’Alessandria della prossima stagione (con ds Fabio Artico?), ma ovviamente, con una traguardo forse insperato ma centrato in extremis, l’attenzione non può che essere sulla prossima gara. Avversaria la quinta in classifica, quella Pro Vercelli con cui i grigi hanno duellato già tre volte in stagione: bottino un pari (1-1 in trasferta) e un successo (2-1 in casa) in campionato e una sconfitta in Coppa, ma solo ai rigori (9-8 il risultato finale). Ci si gioca tutto in novanta minuti, dentro o fuori, con un unico risultato possibile: la vittoria (con il pareggio passa infatti la formazione meglio piazzata). Domenica, al “Piola”, fischio di inizio alle 20.30.

Marina Feola

Check Also

Leggendaria Federica

Federica Pellegrini entra nella leggenda. Per lei, a 31 anni, arriva il sesto Oro mondiale, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: