Home / Paesi / Con il 2020 migliorerà la linea ferroviaria Genova-Ovada-Acqui?
Clicca e abbonati

Con il 2020 migliorerà la linea ferroviaria Genova-Ovada-Acqui?

Trenitalia

La collaborazione fra Piemonte e Liguria potrà migliorare la Genova-Ovada-Acqui Terme. È quanto emerso dall’incontro dei pendolari di lunedì 16 dicembre con l’assessore regionale ai Trasporti Gabusi ad Alessandria, nella sede della Regione in via Turati, si è concluso con la speranza di poter modificare alcuni orari in base alle esigenze manifestate dai viaggiatori. «L’assessore ha ascoltato con attenzione le difficoltà dei pendolari delle Valli Orba e Stura, gli abbiamo mostrato il protocollo d’intesa firmato dal Comitato con 27 sindaci interessati, è disponibile a collaborare, si rapporterà con l’assessore della Liguria Berrino e con Trenitalia» hanno fatto il punto le rappresentanti del Comitato, Simona Repetto e Alessandra Rapetti. La possibilità di confermare due treni provvisori inseriti il 5 dicembre, per compensare i danni alla viabilità, causati dagli eventi alluvionali fra Piemonte e Liguria, è l’unica consolazione al termine del lunedì nero. Legambiente ha diramato la classifica delle linee peggiori d’Italia e la tratta di confine tra Basso Piemonte e Liguria compare al decimo posto.

«Significa che le nostre proteste erano fondate, le nostre proposte basate sulle difficoltà che i pendolari, ben 2.979 collegati alla pagina Facebook del Comitato, affrontano ogni giorno per recarsi a Genova per motivi di studio e lavoro». Un treno in più parte alle 15.12 da Genova diretto ad Acqui Terme, è il treno che i pendolari chiedono da sempre. L’altro treno parte alle 17.15 da Acqui per Genova. Vorrebbero vederli confermati tutti e due sul nuovo orario invernale appena entrato in vigore. La prima data del 2020 per un incontro del Comitato ancora non c’è, ma i pendolari, stanno constatando che una delle linee più lente passa da Ovada, e non perdono tempo. «Per avere un quadro più completo da esporre al prossimo tavolo tecnico – spiega Simona Repetto – abbiamo invitato i leoni da tastiera ad evitare sfoghi infiniti, ma ad esporre i reclami a Trenitalia, e se non risponderanno chiederemo delle soluzioni Regione».

Daniela Terragni

Check Also

Comuni in protesta

È polemica sul progetto dell’impianto a biometano a Castellazzo «La provincia di Alessandria non è …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: