Home / Rubriche / Collezionare per credere / Belle al-Lego-rie

Belle al-Lego-rie

“Collezionare per credere” di Mara Ferrari

Torte al-Lego-riche con 90 candeline, pardon, mattoncini viste on-line mi hanno spinto a ricercare le più artistiche al-Lego-rie, come la compilation “Legocentrico” della cantante Giulia Penna. Da tempo esiste una vera e propria community di Lego designer, ma solo di recente ho avuto la fortuna d’intervistare Roberto Capra di Acqui Terme, che ha deciso di convertire in mattoncini vari scorci della turistica cittadina in cui risiede.

Invece il pittore Stefano Bolcato ha deciso di convertire, con fare maniacale, opere d’arte del calibro della “Gioconda” in versione Lego! Ad esempio, il negozio “Cornici in quadro”, in via Lanza, espone in vetrina delle sue stampe firmate dedicate a personaggi celebri, da Maradona alla Principessa Diana, passando per i Beatles… Insomma, se prima o poi “Umberto Lego” non fa capolino in vetrina, ci arrabbiamo! In tv spopolano sfide all’ultimo mattoncino come “Lego Master” e la stessa casa produttrice sta tenendo impegnate schiere di fan in giochi creativi per tutte le abilità, che si susseguono con un calendario agostano che definire fitto è un eufemismo!

Immaginatevi, infine, se un Vincenzo Peruggia dei nostri tempi decidesse di fare un salto al Louvre, proprio il 20 agosto, per bissare il furto del celeberrimo 20 agosto 1911… Se il museo francese diventasse al-Lego-rico, si troverebbe faccia a faccia con una tela del Bolcato! Intanto i diorami della lego si prestano perfettamente a illustrare giochi di simulazione vari come l’Academic Game, che si svolge nelle università, il Bus Service, che cerca di mettere a punto una rete di trasporti efficiente, Metropolis e Pollution che trattano argomenti di tipo urbano, Election Campaign sui seggi elettorali, Youth Culture Game dedicato alle tematiche giovanili, che l’Informagiovani spesso impiega coniugandolo con esigenze di tipo professionale, colloqui d’assunzione in primis….

E non può mancare “Invasion” (microbes) in cui i giocatori, con tanto di role playing, vestono i panni di organismi patogeni invasori in lotta contro l’organismo… A questo punto, per attrezzarvi d’idee e sfornare le vostre al-Lego-rie, suggerisco il negozio “Help Tech” di Acqui Terme: il gestore sarà presente alla fiera sui fumetti “Alecomics”.

Leggi altri articoli di “Collezionare per credere”:

Check Also

Madre Michel: una missione che si perpetua nel tempo

“Il mondo a 14 anni” di Sara Piscopello Quest’anno, ricco di eventi e nuovi incontri, …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: