Home / Diocesi di Alessandria / Quaresima: preghiera, digiuno e carità
Clicca e abbonati

Quaresima: preghiera, digiuno e carità

Tempo di Quaresima 2021

Con la celebrazione del Mercoledì delle Ceneri siamo entrati nel Tempo di Quaresima. Nonostante le restrizioni di questo particolare momento storico, la Diocesi di Alessandria ha deciso di mettersi in gioco. Gli Uffici pastorali diocesani, insieme con il Vescovo, propongono ai fedeli un percorso quaresimale in sei tappe, realizzando un video a settimana. Ogni puntata, condotta da Andrea Antonuccio, ospita la riflessione di monsignor Gallese sul Vangelo della domenica e sul Padre Nostro, prosegue con un intervento dei direttori degli Uffici pastorali e si conclude con tre impegni concreti su preghiera, digiuno e carità. Il primo video è online dal 17 febbraio, Mercoledì delle Ceneri, sui canali social e sul sito della Diocesi (diocesialessandria.it). Abbiamo chiesto a Enzo Governale, (in foto qui sotto), direttore delle Comunicazioni sociali della Diocesi, di raccontarci quest’iniziativa.

Enzo, come è nato questo progetto quaresimale?
«Durante un incontro con gli Uffici pastorali a fine 2020 è nata l’esigenza di un lavoro comune che potesse permetterci di realizzare qualcosa di concreto, in un periodo nel quale è impossibile organizzare gli eventi che solitamente animano la nostra Diocesi. Successivamente, il nostro Vescovo ha voluto condividere i suoi approfondimenti sul Padre Nostro e da questa condivisione è nata l’idea di realizzare i video. Abbiamo quindi chiesto a Sua Eccellenza di realizzare una breve catechesi a puntate che potesse darci lo spunto per raccontare le attività dei nostri Uffici pastorali alla luce della Parola. In ciascuna puntata troverete uno o più responsabili dei servizi pastorali che si sono ritrovati prima per lavorare su questo materiale, poi per produrre il loro intervento e i tre “impegni” della settimana».

Nello specifico quali sono i temi di ciascun video?
«Il primo video, che potete già trovare online, ha come tema “Non abbandonarci alla tentazione” ed è curato da don Stefano Tessaglia (Pastorale della salute). Le altre puntate usciranno all’inizio di ogni settimana e avranno come tema “Sia fatta la tua volontà” (Ufficio scuola e Irc, Pastorale giovanile e vocazionale, Tutela dei minori); “Liberaci dal male” (Pastorale per la carità, sociale e del lavoro, e Ufficio famiglia); “Rimetti a noi i nostri debiti” (Servizio per la catechesi); “Venga il tuo regno” (Ufficio liturgico, pellegrinaggi, cooperazione tra le Chiese e migrazioni). A concludere questo percorso, nella settimana della Passione del Signore, rifletteremo su “Dacci oggi il nostro pane quotidiano” (Uffici edilizia di culto e beni culturali)».

Diamo la parola a don Stefano Tessaglia (in foto qui sotto), cappellano dell’Azienda ospedaliera e responsabile del Servizio diocesano per la Pastorale della salute, che inaugura questo percorso quaresimale.

Don Stefano, su quale aspetto ti sei soffermato?
«In questa prima domenica di Quaresima, aiutati dal Vangelo, ci siamo concentrati sulla frase del Padre Nostro: “Non abbandonarci alla tentazione”. Chiedendoci soprattutto quale sia la tentazione che viviamo specialmente in questo tempo difficile, anche nella malattia. E quello di sentirsi abbandonati, proprio nel momento della prova, è forse il sentimento che oggi accomuna molti, una tentazione che però si può superare».

Concretamente come possiamo superarla?
«L’unico modo per superare l’isolamento e la percezione dell’abbandono è la vicinanza dei fratelli. Ricordiamo che papa Francesco ha intitolato la sua ultima Enciclica proprio “Fratelli tutti”, e anche il messaggio della Giornata mondiale del malato 2021 recita proprio: “Uno solo il vostro Maestro, voi siete tutti fratelli”. Soltanto la vicinanza, l’ascolto, una parola buona, possono aiutare a uscire dall’isolamento e a superare le tentazioni».

Clicca qui per guardare il video della prima puntata 

L’appuntamento, quindi, è sui canali social e sul sito della Diocesi di Alessandria, per vivere insieme (anche se virtualmente) questo cammino quaresimale.

Leggi anche:

Leggi anche il messaggio del Santo Padre per questa Quaresima:

Check Also

Il Covid ha cambiato la mia fede

Il sacerdote è tornato a casa dopo un mese di ospedale «Mi sono reso conto …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: