Home / Alessandria / Sport / Grigi / Grigi, a Ferrara per un altro spareggio

Grigi, a Ferrara per un altro spareggio

Dopo la sosta per le Nazionali riparte la Serie B

L’obiettivo in casa Alessandria, alla vigilia della sosta per le nazionali e all’indomani del ko casalingo con la Ternana di Cristiano Lucarelli, era quello di riordinare le idee, lavorare duramente e recuperare qualche infortunato. Speranza, quest’ultima, che andrà delusa, visto che l’unico vicino a un possibile rientro (almeno per la panchina) sembra essere Valerio Mantovani, con Longo che per la già cruciale trasferta di Ferrara avrà quindi a disposizione gli stessi uomini di quindici giorni fa.

Una sfida, quella alle porte, tutt’altro che semplice, perché nonostante gli emiliani di mister Clotet si trovino, insieme al Cosenza, appena un gradino più su dei Grigi (il primo utile per la salvezza), i punti di distacco tra le formazioni sono bene sei. Questo, nonostante i biancazzurri non siano andati oltre il pari nell’ultima gara con la Cremonese e i calabresi siano stati sconfitti in casa dalla Reggina. Inutile ricordare come a pesare sulla classifica grigia siano tantissimi fattori, dall’avvio da bollino nero con zero punti in cinque giornate al rendimento a dir poco sottotono di alcuni elementi che avrebbero dovuto fare la differenza, per arrivare alla conferma della squalifica di Marconi che ha complicato ulteriormente la situazione di un reparto offensivo che è il peggiore del torneo dopo quelli di Pordenone e Vicenza.

L’obiettivo deve essere solo uno: cercare di invertire rapidamente la rotta e accumulare il maggior numero di punti possibili, in modo da evitare di arrivare al mercato di gennaio con un divario dalla zona salvezza così ampio da rendere inutile o quasi qualsiasi intervento.

Per farlo, sarebbe fondamentale sfruttare al massimo un calendario che, dopo Ferrara, prevede tre incontri in una settimana, con la Cremonese e il Cittadella al Moccagatta rispettivamente il 27 novembre e il 5 dicembre con in mezzo – il 30 novembre – la trasferta di Pordenone. Prima, però, testa e cuore devono essere solo sulla partita di Ferrara: sabato, allo stadio Mazza, fischio di inizio alle 14.

Marina Feola

Guarda anche la prima puntata di Venticinquesimo minuto con ospite Giuseppe Prestia (clicca qui)

Leggi anche:

Check Also

Stile Juventus

“La testa e la pancia” di Silvio Bolloli Un commentatore sportivo non dovrebbe mai lasciar …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: