Home / La recensione / “Travolti dall’amore” con Carlo Maria Martini

“Travolti dall’amore” con Carlo Maria Martini

“La recensione” di Fabrizio Casazza

Nel 2017 a Galloro, nella diocesi suburbicaria di Albano, il cardinale gesuita Carlo Maria Martini, arcivescovo di Milano dal 1980 al 2002, tenne un corso di esercizi spirituali, finora inedito, che il Centro Ambrosiano propone ora con il titolo Travolti dall’amore (pp 208, euro 20).

Il testo, che riflette sul cammino di san Paolo verso Gerusalemme, sottolinea l’importanza di relazioni umane vivificate dall’ascolto della Parola di Dio e impregnate dall’unzione dello Spirito Santo, che guida il credente nell’itinerario verso la Gerusalemme celeste, nonostante le difficoltà dell’esistenza. In effetti «siamo chiamati a passare per strettoie non facili nella vita, ma dobbiamo guardare alla ricompensa e anche a quegli anticipi della ricompensa che sono appunto le consolazioni» (p. 168).

Un orientamento pratico offerto dal libro concerne la prospettiva con cui si guarda la realtà. Il cardinale Martini racconta che, nel corso degli incontri con i Consigli pastorali parrocchiali, udiva molte lamentele, a cui replicava: «Ma non avete niente di cui godere? Niente di bello? […] Il solo fatto che voi abbiate il dono della fede in una società così mondana e così terrena come la nostra è già un miracolo» (p. 184).

Interessanti anche le considerazioni sulle priorità dell’evangelizzazione: «Spesso noi facciamo un programma pastorale partendo da ciò che non abbiamo e come possiamo supplirvi, oppure da ciò che ci sarebbe da fare e come potremmo farlo. Molto meglio si partirebbe dicendo quali sono i veri punti di gioia in questa comunità […] allora partendo da lì […] come una piccola sorgente da cui tolgo le pietre intorno: l’acqua sgorgherà più abbondante. […]. Guardate, anch’io ho nel mio computer il programma L, cioè lamentazioni. Se lo apro posso riempire tutta la camera di lamentazioni; ma ho anche il programma della gioia, il programma dello Spirito Santo, il programma della consolazione» (p. 185). Innestare la sapienza evangelica nel realismo nella programmazione pastorale e nella concretezza della vita spirituale è una strada promettente.

Leggi altri articoli de “La recensione”:

Check Also

La luce di un Altro: commento pastorale alle letture

La recensione Con la domenica di Cristo Re dell’universo (20 novembre) termina l’anno liturgico C …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: