Home / Alessandria / Sport / Grigi / Serie C, tra caos e polemiche
Clicca e abbonati

Serie C, tra caos e polemiche

Spunta un’ipotesi sorteggio virtuale per la quarta promozione in Serie B

«Sono arrabbiatissimo con chi ha fatto circolare pubblicamente la lettera. I presidenti l’avevano per preparare l’assemblea»: sono queste le parole del presidente della Lega Pro, Francesco Ghirelli (nella foto), sulle polemiche che da giorni si susseguono dopo che una bozza, che avrebbe dovuto restare riservata, è invece diventata di dominio pubblico.

Impossibile ripartire per la Serie C, questa la certezza del presidente, perché impossibile sarebbe anche solo pensare di poter rispettare il protocollo messo a punto dalla commissione medica della Figc e consegnato ai ministri della Salute, Speranza, e dello Sport, Spadafora: screening iniziali, tamponi, test sierologici e ritiri blindati, solo per citare alcuni passaggi, sono naturalmente inattuabili in realtà come quelle della terza serie, senza considerare le difficoltà logistiche ed economiche.

Per questo, nella bozza destinata ai presidenti dei 60 club, l’ipotesi era quella dello stop immediato ai campionati, con la previsione di tre promozioni dirette per le prime di ogni girone (Monza, Vicenza e Reggina) più una, determinata da un sorteggio che dovrebbe riguardare tutte le squadre attualmente in zona playoff.

Coinvolte sarebbero quindi le formazioni che al momento del blocco occupavano le posizioni dalla seconda alla decima di tutti i gruppi, con una definizione della griglia dei sorteggi ricalcata dal tabellone studiato per gli spareggi reali.

Le retrocessioni, invece, sarebbero bloccate, mentre sarebbe garantita la promozione alle nove regine dei gironi di D. Un’ipotesi criticata da più parti: dalla Lega di B a quella Nazionale Dilettanti, fino a molte delle compagini direttamente coinvolte come il Bari di De Laurentiis, che ha già inviato un esposto alla Lega.

Insomma, un grande caos. Il 4 maggio, intanto, è in programma l’Assemblea dei club, che dovrà definire la proposta da sottoporre al Consiglio Federale. Il pensiero del presidente Gravina è noto, evitare i ricorsi, e l’ipotesi sorteggio non sembra certo la soluzione migliore per impedire strascichi giudiziari.

Marina Feola

Leggi anche:

Check Also

Terremoto in casa Ferrari

In Formula 1 Sebastian Vettel non rinnova, al suo posto Carlos Sainz In un momento …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: