Home / Rubriche / In cucina con i più piccoli / Aperitivi estivi a scarto zero

Aperitivi estivi a scarto zero

In cucina con i più piccoli

 

Oltre a insegnare ai bambini a mangiare correttamente, in modo sano ed equilibrato, oggigiorno è anche importante spiegare loro che del cibo nulla va sprecato, in consonanza con l’amore e il rispetto per l’ambiente che il nostro papa Francesco ci esorta ad avere nell’enciclica Laudato si’. Per questo oggi vi suggeriamo due ricette semplici e veloci di aperitivi che potete realizzare con l’aiuto dei più piccoli, per mostrare loro con gesti concreti come utilizzare tutte le parti degli alimenti.

Ne trovate moltissime altre nel libro Io cucino a scarto zero” (Il Castello editore) scritto da Licia Cagnoni, chef da oltre 25 anni che vanta moltissime esperienze professionali nel mondo dell’alta ristorazione. Ha lavorato per lungo tempo a fianco dello chef stellato Claudio Sadler a Milano e ha collaborato alla realizzazione di diversi ricettari.

io cucino a scarto zero

Tortilla con bucce di patate

Ingredienti (dosi per 4 persone)

300 g di bucce di patate lavate e asciugate,
1 cipolla grande,
5 uova grandi,
olio di semi di mais,
sale e pepe q.b.

Preparazione

In una terrina sbattete le uova, salatele e pepatele. Tritate finemente la cipolla. Scaldate 60 ml d’olio in una padella da 20 cm di diametro. Unite le bucce di patate e cuocete a fuoco vivace, mescolando spesso per 6-8 minuti. Salate e unite la cipolla. Continuate la cottura per 2-3 minuti. Scolate le verdure dall’olio, lasciatele intiepidire e unitele alle uova. Nella stessa padella versate un filo d’olio: appena prende calore versatevi il composto di uova e patate. Mescolate velocemente con una paletta di legno, coprite con un coperchio e cuocete per 3-4 minuti. Quando, muovendo la padella, la tortilla si staccherà facilmente giratela aiutandovi con un piatto o con il coperchio. Cuocete dall’altro lato per alcuni minuti, finché la preparazione risulterà dorata e compatta. Lasciatela intiepidire e servitela tagliata a quadretti.

Pesto di foglie di carote

Ingredienti

200 g di foglie e gambi di carote,
20 g di pecorino,
30 g di parmigiano,
15 g di pinoli,
20 g di mandorle spellate,
20 g di basilico,
1 spicchio d’aglio,
1 cucchiaino di capperi sotto sale,
100 ml di olio d’oliva extravergine
sale q.b.

Preparazione

Sciacquate i capperi eliminando il sale che li ricopre e lasciateli in ammollo per 15 minuti. Lavate bene le foglie e i gambi più teneri delle carote. Asciugateli e inseriteli nel bicchiere del frullatore con gli altri ingredienti, tranne l’olio. Frullate per qualche secondo, in modo da tritarli grossolanamente. Continuando a frullare versate l’olio, fino a ottenere un pesto omogeneo. Aggiustate di sale. Conservate in un vaso di vetro chiuso ermeticamente in frigorifero per massimo 2 giorni. Potete usare il pesto spalmato su crostini di pane come aperitivo, ma anche per condire la pasta o i cereali, o per insaporire un’insalata di legumi.

Zelia Pastore

Leggi anche altri articoli di questa rubrica:

Leggi anche la rubrica “Laudato si'”:

 

Check Also

Madre Michel: una missione che si perpetua nel tempo

“Il mondo a 14 anni” di Sara Piscopello Quest’anno, ricco di eventi e nuovi incontri, …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: